Il passato è una brutta bestia. Manca il coraggio di guardarlo dritto in faccia, per bene, come si deve. A volte si tende la mano verso di esso, per tentare di raggiungerne un pezzettino, ma il bastardo pare svanire, è sempre inafferrabile. Il sentimento nei suoi confronti è quindi duplice, un po' come per tutte le cose, e a un ceto punto c'è da decidere: se volergli bene, oppure no. Al passato. Noi abbiamo deciso che gli vogliamo bene. Esce la ristampa del nostro primo disco, "Youth". Ma non è identica alla prima versione, perchè era impossibile: due cose uguali non esistono mica. Dieci anni fa, quando l'abbiamo registrato, nevicava in modo assurdo.